LeonedisanMarco
PSI e Socialisti del Veneto
SEGUICI O SCRIVICI A
psi@psiveneto.it

PSI@PSIVENETO.IT
+393479708910
Partito Socialista Italiano - Veneto
PARTITO SOCIALISTA ITALIANO FEDERAZIONE DEL VENETO @ ALL RIGHT RESERVED
copertina-pagina-pse

Lorem ipsum

consectetur adipiscing elit

Sed ut perspiciatis unde omnis iste natus error sit voluptatem accusantium doloremque laudantium, totam rem aperiam, eaque ipsa quae ab illo inventore veritatis et quasi architecto beatae vitae dicta sunt explicabo

 

Nel 1973 i socialisti europei costituirono la Confederazione dei Partiti Socialisti della Comunità Europea, con l’aggiunta dei Laburisti Britannici e Irlandesi. Il Partito del Socialismo Europeo (Pes) fu fondato nel 1992 all’Aja. Per l’Italia firmarono l’atto costitutivo i segretari dei tre partiti membri dell’epoca: Bettino Craxi (Psi), Achille Occhetto (Pds) e Carlo Vizzini (Psdi). Il 1 marzo 2014 il Congresso elettorale del Pes, svoltosi a Roma ha accettato la domanda di ammissione del Partito Democratico.  Il Presidente del Pes è Serghei Stanishev. Presidente del Pes Women, l’organizzazione delle donne socialiste europee è Zita Gurmai L’ organizzazione giovanile del Pes, a cui aderisce la Fgs, è la YES (Young European Socialists).

Il Psi aderisce alla Dichiarazione dei Principi  adottata dal Consiglio PSE il 24 novembre 2011 e riguarda i valori fondamentali che guidano l’azione politica del Pse e dei partiti membri.

 

Dichiarazione di principi


La Dichiarazione dei Principi è stata adottata dal Consiglio PSE il 24 novembre 2011 e riguarda i valori fondamentali che guidano la nostra azione.

 

Socialismo e socialdemocrazia hanno una lunga e orgogliosa storia. Lo stato sociale, l’accesso universale all’istruzione e all’assistenza sanitaria e la lotta per i diritti fondamentali sono risultati che hanno migliorato la vita di innumerevoli individui e creato società più uguali, giuste e sicure. Nel 21° secolo, il nostro movimento continua a dare forma all’idea di un futuro migliore per tutti.

Libertà, uguaglianza, solidarietà e giustizia sono i nostri valori fondamentali.

 

Questi valori universali appartengono alla collettività. La democrazia è un prerequisito per la loro piena espressione. Combinati, i nostri valori formano la bussola morale che ci guida nella costruzione di società progressiste nel mondo di oggi. Delle società in cui non far trionfare la lotta di tutti contro tutti, ma al contrario la cooperazione basata sul lavorare insieme per il bene di tutti. Queste sono società positive e fiduciose che si prendono cura del loro ambiente oggi e come investimento per il futuro. Queste sono società in cui ciascuno è in grado di creare le condizioni per la sua emancipazione.

 

I nostri valori fondamentali sono sotto attacco. Persone, denaro, beni, informazioni e idee viaggiano alla velocità della luce. Ma la realtà della globalizzazione deregolata provoca una frammentazione del senso nelle nostre vite. Le forze del mercato, guidate dalla finanza e dall’avidità, stanno accumulando enormi quantità di potere che sfuggono dal controllo democratico. Queste forze servono gli interessi di pochi privilegiati. I conservatori e i neo-liberali hanno aumentato le disuguaglianze economiche, geografiche e sociali, promuovendo un sistema che guarda solo al profitto di breve termine, profitti facili e regole allentate che hanno portato alla peggiore crisi economico-finanziaria dei tempi moderni. Rifiutiamo la politica del pessimismo secondo la quale nulla può essere fatto.

 

Rifiutiamo il linguaggio dell’odio che trasforma le persone, e intere comunità, in capri espiatori per i mali delle società. Al contrario, lavoriamo per costruire società inclusive e un futuro migliore per tutti. Abbiamo bisogno di una nuova agenda globale progressista per consentire a tutti di beneficiare dei frutti della globalizzazione. Questa è una questione di scelta politica e responsabilità.

 

1. La democrazia deve prevalere in tutti gli ambiti della vita per consentire ai cittadini di decidere. La democrazia deve essere pluralista, trasparente, veramente rappresentativa della diversità della società e deve consentire a tutti di partecipare, attraverso una sfera pubblica aperta, dei mezzi di comunicazione indipendenti e il libero accesso a Internet. La libertà di parola è fondamentale per una società democratica.

 

2. Le autorità pubbliche devono essere presenti e forti lungo tutta la catena democratica, dai livelli locale, regionale e nazionale, al livello di governo europeo. Insieme, preservano il bene pubblico, garantiscono l’interesse comune e promuovono la giustizia e la solidarietà nella società. Il buon governo, lo stato di diritto, la responsabilità e la trasparenza sono i pilastri su cui poggiano autorità pubbliche forti.

 

3. Vogliamo dare forma al futuro in modo che le persone riprendano il controllo sulla propria vita. La vera libertà significa poter essere cittadini attivi, non consumatori passivi, autorizzati a costruire società che hanno una ricchezza che va al di là della ricchezza materiale, così che anche la realizzazione di ogni individuo fa parte di uno sforzo collettivo.

 

4. Un lavoro dignitoso è la chiave di volta per garantire che le persone siano gli architetti del loro futuro. Restituire un significato reale, un valore reale e una reale continuità di lavoro è fondamentale per garantire l’emancipazione e il senso di appartenenza e di orgoglio delle persone.

 

5. Una società basata sui nostri valori significa edificare una nuova economia che li incarna. Crescita basata sui valori, significa che la sostenibilità ambientale, la dignità umana e il benessere sono fondamentali per la creazione di ricchezza. Questa nuova economia deve favorire il progresso sociale che eleva gli standard di vita, protegge le case e crea posti di lavoro. Il settore pubblico svolge un ruolo essenziale in questa nuova economia.

 

6. La nostra politica lavora per preservare le risorse del pianeta piuttosto che esaurirle. Sostenibilità ambientale significa che salvaguardiamo la natura per le generazioni presenti e future, non solo nelle città e nei paesi europei ma in tutto il mondo.

 

7. La nostra rinnovata visione della solidarietà è un investimento congiunto sul nostro futuro comune. Significa giustizia duratura e solidarietà tra le generazioni. Significa che preserviamo il pianeta, proteggiamo gli anziani e investiamo nei giovani. Un accesso universale e gratuito all’istruzione è una pietra fondante per garantire che i nostri figli e nipoti abbiano i mezzi per l’emancipazione.

 

8. Una società forte e giusta è quella che infonde fiducia e ispira fiducia. Per garantire questa fiducia e questa fiducia, dobbiamo garantire che la ricchezza generata da tutti sia equamente condivisa. Questa responsabilità collettiva incarna la nostra convinzione che siamo più forti quando lavoriamo insieme. Riflette anche la nostra determinazione a permettere a tutte le persone di vivere una vita dignitosa, libera dalla povertà. Tutti i membri della società hanno diritto alla protezione dai rischi sociali nella vita.

 

9. Promuoviamo un senso di appartenenza basato su una sicura inclusione di tutti e non sulla sistematica esclusione di alcuni. Una società aperta e inclusiva valorizza l’individuo e abbraccia la diversità. Ciò significa aveere la stessa dignità, libertà e parità di accesso a diritti, istruzione, cultura e servizi pubblici per tutti, indipendentemente dal sesso, dalla razza o dall’origine etnica, dalla religione o dalle convinzioni personali, dalla disabilità, dall’orientamento sessuale, dall’identità di genere o dall’età. In questa società, la religione è separata dallo Stato.

 

10. Basandoci sui risultati del movimento femminista, continuiamo a lottare per l’uguaglianza di genere. Ciò significa che donne e uomini devono condividere equamente il lavoro, il potere, il tempo e i ruoli, sia nel settore pubblico che in quello privato.

 

11. Una società libera, pacifica e giusta è quella in cui le persone sono al sicuro mentre vivono le loro vite.

 

12. Solidarietà internazionale significa che la nostra pratica politica è sempre rivolta verso l’esterno. La nostra solidarietà va oltre i confini nazionali. Garantire prosperità duratura, stabilità e, soprattutto, la pace richiede un coordinamento efficace in ambito internazionale basato sulla democrazia, il rispetto reciproco e i diritti umani.

 

Per mettere in atto i nostri principi in un mondo in cui l’economia è sempre più interconnessa, così come gli ambiti sociali e culturali, sono necessarie nuove politiche progressiste che creino delle sinergie tra i livelli locale, regionale, nazionale ed europeo per riconquistare il controllo democratico. Un approccio globale alla definizione delle politiche capace di integrare tutti i livelli di governance è la garanzia per rendere la vita di ogni individuo più sicura nell’era globale e multipolare. Un’Unione europea progressista e democratica, solidale tra popoli e paesi europei, rafforza la sovranità democratica a livello nazionale da una parte e quella internazionale dall’altra.


Il nostro impegno per l’integrazione europea trascende la concorrenza tra i paesi e riflette la nostra determinazione ad opporsci all’erosione dei diritti sociali.

 

Rappresenta il nostro impegno a costruire un’Unione europea con basata su realtà politiche, sociali ed economiche comuni e durature, non solo sulla cooperazione provvisoria tra governi. Non può esserci alcuna decisione politica senza controllo democratico, nessuna Unione economica senza un’Unione sociale e nessuna Unione sociale senza un bilancio comune per sostenere gli investimenti e ridurre le disuguaglianze nell’Unione europea.

 

Accanto a un’Unione europea politica ed economica, un’Europa sociale integrata è fondamentale per migliorare le condizioni di vita dei cittadini, in tutti i paesi senza differenze. Il nostro compito storico è di lavorare verso una progressiva armonizzazione all’interno di un’Unione politica, rendendola uno strumento per la giustizia e l’emancipazione.

 

In Europa è necessaria una voce politica veramente progressista.

 

È necessaria un’azione unificata da parte del movimento socialista, socialdemocratico, sindacale e progressista democratico nell’Unione europea e in tutta Europa, e in cooperazione con i nostri partner all’interno della società civile e dei sindacati. Il Partito dei socialisti europei incarna questi principi per l’azione. Insieme, continueremo la nostra lotta politica nell’Unione europea per le società progressiste del XXI secolo.

Declaration of principles

Leggi la versione in italiano

IL SITO INTERNET UFFICIALE DEL PES

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder